Rai YoYo

  • News Kids

    19 maggio 2014
    12:51

    Gioca con Dentureman!

    denturman300Tutti conoscono Pac-man, uno dei videogiochi più conosciuti di tutti i tempi: la pallina gialla mangia-punti rincorsa da minacciosi fantasmini multicolori che si muovono a velocità crescente lungo gli stretti corridoi del labirinto dove lo stesso Pac-man va avanti e indietro, nel tentativo di divorare tutte le palline in esso contenute (e aver salva la pelle).

    Ebbene, direttamente ispirato al videogioco dei videogiochi, arriva “Dentureman”, il gioco on line perfettamente iscritto nell’attualità.

    A “scalzare” Pac-man e conquistare la scena è infatti una dentiera: non una bocca sensuale e carnosa, ma proprio la protesi mobile – più mobile che mai – tipica della terza e quarta età, a cui è delegato il compito arduo di “mangia punti”.  E la sua attualità è data dal fatto che – notizia recente – se l’età media si alza al crescere dell’età biologica, sempre più – dicono i dentisti – sono i clienti anche “meno vecchi” che optano per le dentiere.

    Chi ha guai con i denti naturali e non ha soldi e pazienza per lunghi lavori mirati a ridonare smalto al proprio sorriso, comincia a pensare alla cara e buona dentiera.

    Il gioco, ovviamente, mette alla prova riflessi e abilità cognitive: quanti sono gli esercizi di brain training, destinati agli anziani, per tenere in allenamento i propri neuroni?

    Tanti, tantissimi. E mentre i vari Sudoku imperversano, “Denturman” ripesca e cita un vecchio videogioco per testare la prontezza di riflessi con tutta l’ironia del caso: sì, perché strada facendo, Denturman trova da ingoiare delle pillole disseminate qua e là, che ne aumentano il punteggio. Mentre gli immancabili fanstasmini cercano di ostacolarne la “trionfale” avanzata.

    E anche se siamo in zona terza, quarta età (ma, ricordiamolo, non solo), non c’è alcuno sconto per nessuno: all’avanzare del nostro “Denturman”, aumenta anche la velocità di movimento dell’eroe e degli antagonisti.

    I riflessi devono essere tutti – ma proprio tutti – convocati all’appello.

    Il gioco – va da sé – mira  a coinvolgere attorno allo schermo del pc non due, ma tre generazioni: a torto i nonni vengono tagliati fuori dal mondo dei videogiochi.

    Livello dopo livello, un sorriso c’è per tutti. Anche per chi non  ha denti.

    Gioca a denturman!

© RAI 2013 - tutti i diritti riservati. P.Iva 06382641006

Engineered by RaiNet