Rai YoYo

  • Info Yoyo

    18 luglio 2015
    12:28

    My Funny Wilderness

    gioco350Un “bestiario” pazzo tutto a portata di click….”My Funny Wilderness” è il nuovo gioco che farà sbizzarrire i vostri novelli “Frankenstein”…..
    Lo scopo del gioco è presto detto: comporre una scena che comprenda animale+recinto+scena+sfondo, a seconda del proprio gusto.

    Si può agire sul corpo o sulla testa dell’animale, selezionando – a seconda del caso – la testa di un simpatico cervo dall’occhio scintillante, o quella di un cagnolone viola che calza un elegante cappello, o quella di un rinoceronte che porta in testa un imbuto, o ancora un uccello dal copricapo in stile messicano (e ancora: un gattone, una giraffa, un elefante, un orsacchiotto etc.).

    L’esercizio di composizione – va da sé – stimola la capacità del bambino di “trovare il pezzo giusto” per ottenere sullo schermo (e, volendo, stampare) un animale canonico, ma anche – perché no? – cimentarsi anche nella composizione di animali immaginari, come da tradizione medioevale.

    Non ci sono limiti, nella zoologia declinata in spazio ludico, dove a farla da padrone sono forme e colori, più che conoscenze scientifiche.

    L’excursus su questa galleria a quattro zampe ad alto tasso di creatività è arricchita dalla possibilità del bambino di scegliere il contesto, lo scenario, fondamentale a creare l’ambientazione del simpatico quadretto, e decretarne così l’atmosfera.

    Si comincia con il recinto (niente paura, però: gli animali in causa non hanno certo l’aspetto di bestie feroci…): meglio un elegante stile liberty, dalle forme geometriche e ricciolute, oppure una più spartana palizzata in legno?

    Le opzioni sono più di due, naturalmente: è difficile circoscrivere la fantasia, anche se l’oggetto in cui questa si esercita serve a determinare un confine……

    E poi, una volta scelto il recinto in primo piano, qual è la scena che più gli si intona? Cactus e vegetazione da deserto oppure rigogliosa foresta? Palme o abeti?

    E sullo sfondo che ci mettiamo: paesaggio roccioso e casette immerse nel verde?

    I vostri bambini sanno certamente la risposta: non suggeritegli ciò che è giusto e ciò che è sbagliato scegliere, ma provate a seguirli negli scenari che creano…..e appendete i loro quadretti al muro: saranno certamente più suggestivi delle composizioni cosidette “esatte”……

© RAI 2013 - tutti i diritti riservati. P.Iva 06382641006

Engineered by RaiNet